Carnevale Viareggio,poca satira politica

Prima sfilata del Carnevale di Viareggio 2018, con Kerry Kennedy, la figlia di Bob Kennedy, impegnata in battaglie civili, che ha ricordato nella Giornata della memoria le atrocità di nazisti e fascisti contro gli ebrei e le altre minoranze perseguitate. Poca la satira politica sui carri. Ci hanno provato con 'Ozio, vizio e vitalizio' i fratelli Uberto e Luigi Bonetti, dedicato alle pensioni d'oro: e nel mirino Berlusconi, Razzi e la pornostar Cicciolina. Prima dello start, sullo schermo è stato proiettato uno spezzone del film di Roberto Benigni 'La vita è bella' e a seguire l'esibizione della fanfara a cavallo della polizia di Stato. Poi il via ai carri allegorici sui viali a mare: visto l'orario, nella seconda parte hanno proseguito sotto le luci dei riflettori, con una suggestione del tutto particolare. I temi trattati dai carristi vanno dalla barbarie della guerra, alla violazione dei diritti umani, oltre ai danni del fumo, la manipolazione delle notizie, e le barriere architettoniche.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. ToscanaMedia
  2. Pisa Today
  3. Pisa Today
  4. Pisa Today
  5. Pisa Today

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Calci

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...